Questa pagina è disponibile anche in: English English, Español Español, Français Français

In un clima di festa e solidarietà, la squadra di corridori di Genoma ha partecipato alla Pink Ribbon Challenge, al fine di promuovere la prevenzione del cancro al seno. La gara di 14 km si è svolta a Thonon-les-Bains, Francia, sulla sponda meridionale del lago di Ginevra.

L’obiettivo di questo evento è stato quello di promuovere la prevenzione, ricordando quanto sia importante prendersi cura del proprio corpo e sensibilizzare la popolazione sullo screening precoce.

Le donne devono sapere che la diagnosi precoce può salvare la vita. Il cancro al seno, se identificato in una fase iniziale, può essere curato in più del 90% dei casi, ed essere trattato con terapie meno aggressive.

“Serenity” questo era il messaggio riportato su tutte le magliette rosa della squadra di Genoma: “Serenity” non è solo un messaggio di cura e di solidarietà, ma anche il nome di un test di screening genetico che può essere utilizzato dalle donne di qualsiasi età per rilevare le mutazioni dei geni BRCA1 e BRCA2.

BRCA1 e BRCA2 (Cancro al Seno 1 e 2) sono geni oncosoppressori che aiutano a garantire la stabilità del materiale genetico della cellula. Quando uno di questi geni subisce una mutazione, il danno al DNA non può essere riparato correttamente, e le cellule hanno maggiori probabilità di sviluppare alterazioni genetiche aggiuntive che possono portare al cancro. La conoscenza preventiva aiuta le persone a prendere le misure più appropriate per salvaguardare la propria salute.

In conclusione, potremmo affermare che maggiore sarà il numero di donne che effettua lo screening per  i geni BRCA1 e BRCA2, maggiore potrà essere  il numero di vite salvate.

… E complimenti alla squadra di  Genoma che ha conquistato l’ottavo posto alla maratona!